Spettacoli - Estate 2017

Ucci ucci
di Alberto Zoina (Tiriteri - Teatro dell’invenzione)



Il bosco delle fiabe cela mille agguati: c’è sempre chi mangia e chi rischia d’essere mangiato. Fortuna che nel gran libro delle fiabe tutto finisce bene: l’ochina beffa la volpe e l’uccellino sfugge al sacco dell’orco.

Ispirato dalle più celebri pagine di Calvino, di Lapucci, di Pitré, “Ucci Ucci” è un viaggio spensierato fra le pietanze delle fiabe classiche, narrate con l’aiuto delle colorate magie del teatro: marionette, canti popolari, in uno spettacolo che dialoga col pubblico sull’onda della fantasia.

Spettacolo di attore e figure, per tutte le età.
-----------------------------------------------------------------------

Cicciapelliccia
Spettacolo del Teatro Silfo (Murcia)
 

La piccola Edith ha deciso di fare alla sua mamma il più bel regalo che si possa fare: un bel cicciapelliccia… c’è solo un piccolo problema, Edith non sa cosa sia un cicciappelliccia. A dire a verità nessuno lo sa, ma non importa perché Edith ha deciso! Così una bella mattina si mette addosso il suo cappotto e con i suoi cinque anni parte alla ricerca del misterioso regalo. 
Tra curiosi incontri, piccole e colorate avventure Edith ci aiuterà a riscoprire che la bellezza di un regalo risiede soprattutto nell’affetto di chi lo fa.
Lo spettacolo, che miscela in modo armonioso il teatro di narrazione, con quello d’oggetto e delle ombre, è ispirato al libro Il meraviglioso Cicciapelliccia di Beatrice Alemagna, libro di grande successo non solo in Italia.




-----------------------------------------------------------------------
Cartoni animali
di Fabrizio Azara (Teatro Silfo)

"Cartoni animali" è uno spettacolo cuentacuentos, ispirato all'opera di Leo Lionni, dove l'elemento centrale dello spettacolo è la carta, un libro pop up di due metri di larghezza ospita elementi e marionette di carta che a sorpresa vengono fuori per avvicinarsi ai bambini. Un contastorie ci mostra questo raffinato libro-teatro e con l’aiuto delle ombre, delle marionette e del pubblico ci racconta le storie di Federico, Guizzino e Cornelio. Questi animali, ognuno alle prese con la propria avventura, si convertono in maestri di vita raccontandoci in un modo semplice aspetti quotidiani che abbiamo sotto gli occhi ma che a volte è difficile decifrare. Lo spettacolo è realizzato da Fabrizio Azara, artista e attore originario di Alghero, del Teatro Silfo di Murcia.


Nessun commento:

Posta un commento